ddd

Dal 1° gennaio 2015, per le Persone Fisiche con Partita Iva, è in vigore il regime fiscale forfetario, indicato:

  • Per chi prevede di incassare compensi annui massimi stabiliti in base all’attività esercitata (il limite è compreso tra 25.000 e 50.000 euro);
  • Per chi sostiene costi compatibili con la percentuale forfetaria di redditività fissata dalla legge in base all’attività esercitata.

Esempio:

Codice attività 71.11.00 - Attività degli studi di architettura, compensi annui massimi Euro 30.000, percentuale di redditività 78% degli incassi. In questo caso, l’architetto che valuta l’adesione al regime fiscale forfetario, dovrà valutare se i suoi compensi annui incassati superano il limite di 30.000 Euro e se il suo utile è effettivamente prossimo alla percentuale del 78% degli incassi.

  • Semplicità: gli adempimenti fiscali sono molto ridotti rispetto al regime standard: l’imprenditore, per pagare l’imposta, deve moltiplicare l’incasso annuo per la percentuale di redditività e per la percentuale dell’imposta del 15% (o 5% se neo imprenditore)
  • Risparmio fiscale: si applica un’aliquota molto conveniente, solo il 15% sui ricavi e, se sei un neo imprenditore, addirittura solo il 5% sui ricavi!

Il servizio contabile CloudAccounting utilizza la tecnologia web per assistere i contribuenti nel regime fiscale agevolato forfetario.

La legge prevede che il contribuente forfetario:

  • Registri gli incassi ricevuti nell’anno
  • Compili la dichiarazione dei redditi:
    • Pagando il 15% (oppure il 5%) sugli incassi moltiplicati per la percentuale di redditività;
    • Indicando l’ammontare di alcune spese specifiche, a solo titolo informativo;
  • Verifichi annualmente il rispetto dei requisiti per continuare a godere del regime fiscale agevolato anche nell’anno successivo.

CloudAccounting ti aiuta a rispettare tutti gli obblighi di legge in modo semplice ed economico!


Se fosse poco conveniente, o addirittura impossibile, aderire al regime agevolato forfetario, non rimarrebbe che optare per la normale tassazione Irpef, con la tenuta della contabilità semplificata.

Requisiti Forfetario Ordinario
Compensi annui
Limite massimo dei compensi consentito dalla legge
da 25.000 a 50.000 € in base al codice attività Nessun limite massimo
Lavoratori, collaboratori, associati in partecipazione
Possibilità di impiegare lavoratori nell'impresa
Sì, fino a 5.000 € l'anno Sì, senza limite di spesa
Acquisto beni strumentali
Possibilità di acquistare beni mobili da utilizzare per più anni
Sì, fino a 20.000 € Sì, senza limite di spesa
Redditi di lavoro dipendente
Possibilità di svolgere un lavoro dipendente, o percepire la pensione, in parallelo all'impresa
Sì, fino a 30.000 € l'anno Sì, senza limiti di reddito
Regimi speciali Iva
Possibilità di avvalersi di regimi Iva speciali (p.es. agenzia viaggi, vendita libri, vendite a domicilio)
NO
Residenti in Italia
La persona deve essere residente in Italia
NO
Cessione di immobili o di mezzi di trasporto nuovi
Divieto di svolgere le attività sopra indicate
NO
Partecipazione in società di persone, associazioni professionali o srl con trasparenza fiscale
Divieto di acquistare quote sociali nelle società sopra indicate
NO

Adempimenti Forfetario Ordinario
Iva
Indico l'Iva nelle fatture ai clienti e detraggo l'Iva pagata ai fornitori
NO
Scritture contabili
Obbligo di tenuta dei registri contabili secondo precise formalità
NO
Irap
Obbligo di pagare l'Irap
NO
Studi di settore
Obbigo di compilare annualmente il modello degli studi di settore
NO

VERIFICA I REQUISITI »